close
Tendenze

La minigonna: un’invenzione che scandalizzò il mondo

la-minigonna-un-invenzione-che-scandalizzo-il-mondo

Usata moltissimo soprattutto dalle giovanissime, la minigonna è un capo che difficilmente viene escluso dal guardaroba di una donna. Tutte noi, almeno una volta, abbiamo provato ad indossarla.

In poche sanno però che al momento della sua creazione, da parte della stilista inglese Mary Quant nel 1963, la minigonna andò a scandalizzare l’opinione pubblica, soprattutto in seguito alle prime apparizioni.

La stilista, influenzata dalle suggestioni evocate da una boutique in Kings Road, decise di fondare uno stile giovane e sbarazzino, ribelle e contrario ai classici canoni tradizionalisti che avevano imperato nel settore fino a quel momento.

Fu una vera e propria rivoluzione, della quale la minigonna fu soltanto un inizio.

Dal 1964 in poi l’abbigliamento femminile non fu più lo stesso e vennero introdotti nuovi elementi come stivali alti di vernice, nuovi capi di biancheria intima e collant innovativi.

Un processo di liberalizzazione dell’abbigliamento che proseguì poi nel corso degli anni in maniera rapidissima.

La minigonna non ebbe di certo una vita facile al momento della sua nascita, ritenuta scandalosa, sfrontata e senza vergogna.

Un capo d’abbigliamento ridotto ai minimi termini che dovette subire moltissimi insulti da parte dei benpensanti, prima di poter essere accettata dal comune senso del pudore. La prima donna ad indossarla in assoluto fu Twiggy, una delle primissime top model teen-ager.

Un indumento eccezionale che, nonostante le critiche, fu indossato da moltissime donne anche negli anni a venire, come quelle trasparenti degli anni ’60, le micro gonne in pelle nera dei punk e quelle sintetiche degli anni ’80.

Fino ad Alberta Ferretti, Gattinoni e tanti altri grandi stilisti contemporanei, che l’hanno scelta come elemento principale delle loro fantastiche collezioni.

Riproponendo in chiave nuova e particolare un indumento che si è fatto accettare con fatica, ma che resta una certezza per moltissime donne desiderose di sentirsi belle e sensuali.

Tags : modatendenze moda vintage

Lascia un Commento